Vai direttamente ai contenuti

Home > Notizie ed eventi > Corsi di formazione per docenti referenti della educazione stradale nelle (...)

Corsi di formazione per docenti referenti della educazione stradale nelle scuole secondarie di I e II grado del Lazio

20.11.2009

Il 23 e 24 novembre si sono svolti con successo, presso la Sede dell'Automobile Club Frosinone, i corsi di formazione per i docenti referenti della educazione stradale nelle scuole secondarie di I e II grado di Frosinone.

I docenti che hanno condotto le due giornate formative sono stati:

-l'Ing. Paolo De Angelis (responsabile del settore tecnico dell'Automobile Club d'Italia)

-la D.ssa Bruna De Rubeis- psicologa consulente dell'ACI

-la D.ssa Clara Rughetti - formatrice ACI

I partecipanti sono stati in tutto 33. La Provincia di Frosinone si è distinta nel Lazio per la maggior partecipazione di insegnanti referenti per l'educazione stradale.

 

L'esperienza dell'ACI nel settore della educazione stradale è ormai quasi trentennale: già dal 1981, infatti, l'ACI predispose e sperimentò sul territorio (con l'approvazione degli allora Ministeri della Pubblica Istruzione e dei Lavori Pubblici) alcuni progetti per l'introduzione della educazione alla sicurezza stradale nella scuola.

Dal 1993, poi, quando il nuovo Codice della Strada, con l'articolo 230, impose l'obbligo della introduzione della educazione stradale in tutte le scuole ed il Ministero della Pubblica Istruzione, con il Decreto Ministeriale 5 agosto 1994, determinò i programmi di educazione alla sicurezza stradale da attuarsi obbligatoriamente nelle scuole di ogni ordine e grado, l'ACI, in accordo con i suddetti Ministeri, predispose appositi programmi e testi per gli insegnanti.

Fino ad oggi, quindi, sulla scorta di tale esperienza, l'ACI ha effettuato oltre 100 corsi sull'intero territorio nazionale formando più di 1.500 referenti della educazione stradale di tutti gli ordini di scuola (infanzia, primaria, secondaria di I e II grado).

Con l'art. 12 della Legge Regionale n. 14 del 18/05/98 la Regione Lazio ha istituito l'Osservatorio istituzionale per l'educazione stradale e la sicurezza nella circolazione allo scopo di assicurare il coordinamento delle politiche della Regione e degli Enti Locali in materia di educazione stradale e sicurezza nella circolazione.

L'Osservatorio è composto da numerosi rappresentanti delle diverse realtà istituzionali ed associative che si occupano nel Lazio di sicurezza stradale, da esperti della materia e dall'Assessore ai Lavori Pubblici in qualità di Presidente.

I compiti attribuiti all'osservatorio sono: la predisposizione del programma annuale di tutte le iniziative finalizzate al miglioramento della sicurezza stradale; il coordinamento delle attività connesse all'attuazione del programma; la promozione di studi ed indagini con riferimento alla sicurezza stradale.

Tra le iniziative finalizzate a diffondere tra i giovani l'importanza di una condotta responsabile alla guida, l'Osservatorio ha approvato la realizzazione di questi corsi di formazione, mirati all'approfondimento tra i docenti della conoscenza della educazione alla sicurezza stradale, anche come materia trasversale tra le discipline scolastiche.