Vai direttamente ai contenuti

Home > Notizie ed eventi > ACI, PAGLIUCA ELETTO PRESIDENTE FA "POKER"

ACI, PAGLIUCA ELETTO PRESIDENTE FA "POKER"

22.05.2014

ACI, PAGLIUCA ELETTO PRESIDENTE PER LA QUARTA VOLTA
Il nuovo Consiglio Direttivo insediatosi ieri ha votato all’unanimità
 
A seguito dell’elezione dei nuovi componenti del Consiglio Direttivo dell’Automobile Club Frosinone, avvenuta lo scorso sabato 17 maggio presso il Ristorante Le Tre Stelle, l’ente di via Fabi ha riunito i nuovi membri dell’organismo di vertice per ratificarne l’elezione e per procedere alla scelta del “Primus inter Pares”, ovvero il Presidente pro tempore che guiderà il consiglio e l’ente per l’intero quadriennio. Il risultato era scontato, Achille Pagliuca è stato rieletto all’unanimità per il quarto mandato consecutivo da parte dei neo consiglieri Maurizio Federico (confermato Vice Presidente), Capogna Tonino, Grossi Paola, Buonaiuto Luigi al quale è arrivato il particolare benvenuto del Presidente nella famiglia ACI. Le prime parole a caldo del neoeletto ne raccontano l’entusiasmo e l’emozione:” Sono davvero emozionato per questo grande risultato non solo personale ma dell’intera squadra dell’AC Frosinone. Ringrazio innanzitutto i Nuovi componenti del Consiglio per avermi accordato ancora una volta la loro fiducia eleggendomi alla guida dell’ente per i prossimi quattro anni; in secondo luogo, ma non meno importante, il ringraziamento agli altri consiglieri uscenti non riconfermati in quanto le nuove normative statali prevedono il ridimensionamento dei consigli direttivi degli enti, e al quale ci siamo ovviamente adeguati. Gli stessi continueranno a far parte della nostra famiglia e il loro supporto continuerà ad essere fondamentale per noi. Grazie anche a tutti i soci ACI che hanno espresso il loro voto nelle elezioni di sabato scorso, esempio quasi unico di democrazia negli enti statali e parastatali. Non tutti sanno, infatti, che l’Automobile Club Frosinone è un ente pubblico non economico della Federazione ACI. Essendo una struttura a base associativa, elegge democraticamente i propri vertici istituzionali (Consiglio Direttivo e Revisori dei Conti) ogni 4 anni e chiunque abbia la tessera ACI può avere diritto di voto attivo e passivo. Gli ultimi tre mandati- continua Pagliuca- ci hanno visti impegnati nel rinnovare l’ente e rilanciarlo; al risanamento dei bilanci è seguita anche la crescita esponenziale del numero dei soci nell’arco di pochi anni passando da poche migliaia soci a quasi undici mila iscritti. Nel prossimo quadriennio- conclude Pagliuca- affronteremo la crisi come negli ultimi anni, con intelligenza, cautela e rigore rilanciando l’azione degli organismi dell’ente e/o creandone di nuovi per le rappresentanze dei Delegati ACI del territorio provinciale e per i licenziati sportivi Csai stessi”.